Lettura della mano, istruzioni per l’uso

image

Ci sono letture della mano che sanno di sortilegio e fattucchiera,  mentre altre che sanno di consigli, anche di buona salute.

LA MANO
La mano che vedi nella foto è di un ragazzo che ha conquistato presto la propria indipendenza dalla famiglia. Si è sempre sentito giudicato,  giudizi che ha sempre accolto con scontro. 
Lo scontro che si legge in questo palmo è quello di una persona che attacca, ma per difesa, per spaventare il nemico e tenerlo lontano e non fargli capire che abbiamo paura. La sensazione di non farcela è sempre presente,  qualcosa che potrebbe dargli anche la tachicardia, ma non quella clinica,  quella delle medicine, quella che ti viene davanti a un problema e il tuo cuore funziona benissimo durante una corsa.
Questa mano è di un sognatore, ma di quelli che vogliono ragionare, spesso la loro voglia di approcciare in maniera logica le cose non produce  grandi risultati perché  il ragionamento alla base è fondato comunque su dati soggettivi. Se stringesse le dita vedremmo la mano da pianista, lunga, che si eleva verso le cose alte e di concetto.
Una mano ben bilanciata è quella quadrata, che si bilancia bene in tutte le attività, è talmente palese che sa quasi solo di buon senso.

Dal colore è una mano che pare fredda, di una persona che mangia poca carne, salato e beve poco.

RIASSUMENDO
Abbiamo messo assieme tanti particolari che sono frutto non tanto delle linee del cuore, della vita, della testa, quelle cose ganno tanto occulto quando di nascosto non c’è niente, ma un quadro che riguarda anche il colore, la consistenza dei tessuti, le unghie (forma, consistenza e colore) e ancora i monti, le fessure tra le dita, la salute, le nostre tendenze nel carattere.

POI…
Va fatta ancora una comparazione tra le due mani, verificare quale mano  riguarda il presente e  quale il futuro (e non è per niente detto che sia la destra per la prima e la sinistra per la seconda). E manca ancora tanto altro.

LA STORIA
È un quadro che risale non tanto all’esoterismo quanto alla medicina cinese, dove la mano già tremila anni fa veniva chiamata “omuncolo”  perché rispecchia tutta la persona alla quale è attaccata. È qualcosa di molto interessante, non tanto per farci pubblicità ma perché alimenta la convinzione che siamo quello che facciamo, quello che mangiamo e ancora quello che pensiamo.

NON CI CREDERAI
E stai sicuro ancora di una cosa, la tua mano rivela il futuro solo nel caso siamo convinti  che non sia modificabile.

Ti sfido però a una prova.
Fotogragati i palmi delle mani oggi e domani per 4 mesi elimina la carne dalla tua dieta e aumenta il cibo crudo vegetale. Prova a scoprire cosa succederà.  Rimarrai stupito!

Tutto quello che abbiamo attorno è connesso e tutto si riflette prima nel nostro vissuto, poi nella nostra salute. 

IL PROSSIMO APPUNTAMENTO
Facciamo due chiacchiere su questo tema il prossimo 15 aprile alle ore 21.00.

ISCRIVITI SU FACEBOOK

Marco Montori

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>