Sulla coscienza delle cellule…

Torniamo domani con Oloquantica: la coscienza delle cellule. Alle 14.30 in Via Paolo Gaidano 109/21b-23b a Torino, come ho scritto anche nel volantino: sotto i portici del palazzo a fianco del supermercato!

Ci dispiace un po’ del fatto che il precedente incontro sia stato il lontano dicembre, ma che fare, abbiamo dovuto cambiare nome, attività, burocrazia… insomma tempi che abbiamo dovuto spendere per poter andare avanti con il nostro percorso di conoscenza.

Torniamo con uno degli argomenti a noi maggiormente cari, per la sua semplicità.

Hai paura dei ragni?

Ne abbiamo già parlato ma guarda questo video.

Hai visto a reazione dei ragazzi? Come riesce un piccolo ragno ad innescare una reazione del genere? Non è giusto uccidere l’animale, ma da’ una brutta reazione. Non hanno il coraggio di prendere in mano il bicchiere  che hanno lasciato in cortile, per fortuna il vento fa per loro e libera il ragno. Quindi?

Mediamente succedono le seguenti cose:

  1. il piccolo animale è conosciuto per essere brutto, pericoloso per tutto il cinema che ci sta attorno, per i suoi fratelli più grandi che pare siano anche velenosi (non è del tutto vero, la vedova nera è un ragnetto piccolo, quelli enormi e pelosi sono mediamente innocui);
  2. da piccoli ci siamo trovati un ragnetto in testa, sui vestiti ed abbiamo immagazzinato la paura scaturita dell’ansia di liberarci;
  3. viviamo con persone che hanno paura di questi piccoli animali.

In tutti e tre i casi qualcosa dentro di noi si è costruito, qualcosa che non solo genera la paura e la reazione di stare lontano a questi animali, ma soprattutto la reazione cutanea nel caso una delle zampette ci toccasse.

E’ anche vero che abbiamo sempre avuto la paura di tutto quello che conosciamo, ma quella repulsione fisica da dove viene fuori? Dal fatto che dentro di noi, e non solo nella nostra testa, abbiamo assorbito a livello cellulare delle informazioni che risuonano con certi eventi. Informazioni che possono generare delle reazioni molto intense.

E come facciamo per risolvere il problema?

oloquantica-paura-dei-ragni-acque-suoniCi sono tante vie, quella che vogliamo sperimentare noi è proprio quella dell’Oloquantica, un insieme di elementi che cerca di portarci in una dimensione diversa per vedere che cosa ci succede. E non solo, aggiungiamo una serie di elementi capaci di normalizzare il nostro sentire, portarci ad un nuovo equilibrio.

Ci sono tanti metodi per vincere questa paura come tante altre idee che condizionano il nostro essere. Abbiamo scelto questa che mette assieme suoni e acque con inserti particolari nelle acque, “eccipienti” che hanno maggiormente a che fare con le vibrazioni e l’omeopatia che la chimica. E i suoni che abbiamo smesso di ascoltare.

Come? al momento giusto lo scoprirai, potresti non essere pronto per tutto questo. 

[box type=”info”]

Oloquantica – La coscienza delle cellule

Domenica 17 Marzo 2013 Ore 14.30

Via Paolo Gaidano 109/21b-23b –  Torino

Riservato ai soci AICS – Contributo associativo 35€

[/box]

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>